Triglie alla livornese

Triglie alla livornese

Caratteristiche:
    Cucina regionale

      Esistono due tipi di triglie. Le triglie di scoglio vivono nel mar Tirreno, mentre le triglie di sabbia vivono nel mar Adriatico. Quelle di scoglio sono di un rosso più intenso, mentre quelle di sabbia hanno rossi più tenui tendenti al rosato ed al bianco.

      ingredienti

      Indicazioni

      Condividere

      Le triglie alla livornese, condite con pomodoro, aglio e prezzemolo sono un secondo piatto tipico toscano a base di pesce. Le triglie alla livornese possono essere servite con un contorno di verdure o patate!

      (Visited 9 times, 2 visits today)
      Passo 1
      Segna come completo

      Squamate, svuotate, lavate e asciugate le triglie: introducete nel ventre di ciascuna un pochino di prezzemolo e aglio tritati. Scaldate in una padella l'olio col peperoncino, mettete le triglie leggermente infarinate nella padella e rosolatele da ambo le parti, voltandole delicatamente.

      Passo 2
      Segna come completo

      Unite i pomodori spezzettati, il rimanente trito di prezzemolo e aglio, e cuocete a fuoco vivace finchè il sugo sarà addensato. (circa 15 minuti).

      Passo 3
      Segna come completo

      Togliete il peperoncino. Servite nel recipiente di cottura.

      abbacchio
      precedente
      Abbacchio alla cacciatora
      la sangria del cucchiaio di latta
      Il prossimo
      Come preparare la sangria
      • 9 Visualizzazioni
      • 25 min
      • Per 4
      • Media
      • Fuoco medio

      Condividi sul tuo social network:

      Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

      ingredienti

      Regola porzioni:
      1 kg di Triglie di scoglio
      7 cucchiai d' Olio d'oliva
      2 spicchi d' Aglio
      1 mazzetto di Prezzemolo
      1 Peperoncino fresco senza semi
      500 g di Pomodori pelati
      Farina q.b. per infarinare le triglie
      Sale q.b.
      abbacchio
      precedente
      Abbacchio alla cacciatora
      la sangria del cucchiaio di latta
      Il prossimo
      Come preparare la sangria

      Aggiungi il tuo commento