Torta Magica

Torta Magica

Caratteristiche:

    Un unico impasto che genera tre consistenze diverse: una base solida, seguita da uno strato cremoso tipo budino, ricoperto da uno strato sofficissimo tipo pan di spagna...

    ingredienti

    Indicazioni

    Condividere

    La TORTA MAGICA!  Oggi a grande richiesta per voi  una torta che saprà sbalordite tutti i vostri ospiti, grazie al contrasto dei suoi tre strati : un primo strato di consistenza piuttosto solida che farà da base, seguito da un secondo strato molto cremoso, simile ad un budino al centro, e per finire una copertura molto soffice tipo pan di spagna. Si tratta di una ricetta presa dal web e poi modificata secondo i miei gusti.  Vi chiederete come sia possibile ottenere un dolce così, ma vedrete che non è poi così difficile, basta solamente un po’ di precisione e di attenzione nell’utilizzare gli ingredienti così come vengono richiesti (sia x quanto riguarda le temperature, sia x quanto riguarda l’ordine di utilizzo). Io personalmente ho dovuto fare un po’ di prove prima di ottenere davvero un buon risultato, proprio perchè la ricetta che seguivo non dava molta importanza a tutto ciò, ottenevo un buon dolce ma non ottenevo la suddivisione dei vari strati. Come saprete in pasticceria  dosi precise, temperaure e ordine degli ingredienti sono cose molto importanti x la buona riuscita di ogni dolce! La torta magica è un dolce davvero unico, che piacerà sicuramente a tutti, grandi e piccini, inoltre è un dolce molto versatile, infatti può essere fatta oltre che nella versione classica alla vaniglia anche al caffè, al cacao, alla nutella, al limone…. Unico accorgimento per quanto riguarda la torta magica in qualsiasi versione la fate,  è quello di conservarla in frigorifero e di gustarla fredda x poter assaporare al meglio tutti i suoi strati! L’atra sera ad esempio, ne ho preparata una al limone da portare al lavore perchè l’avevo promessa ad un’amica e nonostante non sia stato possibile gustarla fredda come andrebbe, devo dire che ha ottenuto degli ottimi consensi, visto che più colleghe mi hanno chiesto la ricetta, quindi eccomi qui al lavoro per voi……. Ora la ricetta l’avete anche voi, x cui tutti in cucina a preparare questa meravigliosa torta magica e mi raccomando, fatemi sapere cosa ne pensate e se siete vicine sappiate che assaggio sempre volentieri!!!

    (Visited 394 times, 1 visits today)
    Passo 1
    Segna come completo

    Fate fondere il burro e lasciatelo raffredddare.
    Dividete i tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con lo zucchero per almeno 10 minuti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

    Passo 2
    Segna come completo

    Aggiungete ora un cucchiaio di acqua e la vanillina setacciata (o l'estratto di vaniglia) e continuate a mescolare. Aggiungete poi un pizzico di sale e il burro fuso raffreddato e mescolate ancora per qualche minuto.

    Passo 3
    Segna come completo

    Setacciate la farina nel composto ed amalgamate per bene.
    Scaldate il latte in un pentolino, e appena si sarà intiepidito aggiungetelo a filo al composto continuando a mescolare ancora per un minuto. Il composto finale non deve presentare alcun grumo, in caso contrario vi consiglio di passarlo attraverso un colino.

    Passo 4
    Segna come completo

    Prendete ora gli albumi e montateli a neve non troppo ferma, aggiungendo il succo di limone appena saranno diventati chiari, così da stabilizzarli.

    Passo 5
    Segna come completo

    Incorporate ora gli albumi montati all'altro composto, molto delicatamente per non sgonfiarli.
    Amalgamate fino ad ottenere un composto piuttosto liquido.
    Imburrate ora una pirofila quadrata di 20 x 20 e foderatela completamente con carta da forno.
    NB: Importantissimo x questo dolce le dimensioni della pirofila, in questo modo otterrete la giusta distribuzione dei tre strati.
    Versate ora il composto nella pirofila foderata ed infornate a 130° x 70 minuti se come me utilizzate il forno ventilato ( se utilizzate il forno statico Infornate a 150° x 80 minuti).

    Passo 6
    Segna come completo

    Una volta cotta, fate raffreddare la torta a temperatura ambiante.
    Quando la torta risulterà completamente fredda, copritela con della pellicola e mettetela in frigo per almeno un paio d'ore. Una volta trascorse le due ore, toglietela dalla pirofila, staccatela dalla carta forno e con l'aiuto di un coltello a lama liscia bagnato tagliatela a cubotti.
    Servitela spolverizzata da zucchero a velo....

    Passo 7
    Segna come completo

    CONSERVAZIONE:

    Nel caso vi avanzi della torta, sappiate che è possibile conservarla in frigorifero fino a tre giorni, chiusa in un contenitore ermetico oppure ben sigillata con della pellicola da cucina. ( a casa mia difficilmente succede!)
    Se invece preparate questa torta con largo anticipo, sappiate che potete anche congelarla, riponendo i vostri cubotti ben distanziati in una teglia di alluminio ben sigillata. Ricordatevi di toglierla x tempo dal freezer e di lasciarla scongelare in frigorifero.

    Passo 8
    Segna come completo

    CURIOSITA':

    Sappiate che è possibile gustare questa torta in moltissimi altri modi!
    Potete farla anche al limone, al caffè, al cacao, alla nutella..... Non vi resta che assaggiarle tutte!!!!

    Savoiardi fatti in casa
    precedente
    Savoiardi fatti in casa
    Il prossimo
    Verza stufata
    • 394 Visualizzazioni
    • Per 6
    • Media
    • 130/150
    • (1)

    Condividi sul tuo social network:

    Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

    ingredienti

    Regola porzioni:
    115 gr Farina 00
    150 gr Zucchero
    125 gr Burro
    4 Uova a temperatura ambiente
    500 ml Latte
    1 bustina Vanillina oppure 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
    1 cucchiaino di succo Limone
    1 cucchiaio Acqua fredda
    1 pizzico Sale

    Informazioni nutrizionali

    345 kal ogni 100 gr
    farina 00
    392 kal ogni 100 gr
    zucchero
    750 kal ogni 100 gr
    burro
    130 kal ogni 100 gr
    uova
    65 kal ogni 100 gr
    latte
    Savoiardi fatti in casa
    precedente
    Savoiardi fatti in casa
    Il prossimo
    Verza stufata

    Aggiungi il tuo commento