• Home
  • Antipasti
  • Salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria
Salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria

Salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria

Caratteristiche:
    Cucina regionale

      Potete preparare la pastella anche con della birra al posto dell’acqua gasata. Quest’ultima contenendo lieviti farà gonfiare la pastella durante la frittura, rendendola ancora più appetitosa!

      ingredienti

      Indicazioni

      Share

      La Salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria è uno stuzzichino invitante racchiuso in una croccante pastella. Ideale per le cene tra amici, ma anche come stuzzichino per un aperitivo in famiglia.

      La salvia (Salvia officinalis) è una pianta della famiglia delle Laminaceae. Utilizzata molto spesso in cucina per aromatizzare differenti pietanze, è in realtà utilissima anche per le sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e diuretiche.

      Con la cottura tradizionale la salvia fritta è molto pesante, Noi oggi vi proponiamo di cucinare questa delizia con la friggitrice ad aria. Il risultato sarà fantastico, il sapore unico della salvia racchiuso in una croccante pastella, ma non unta, vedrete non avrà niente ad invidiare alla salvia fritta in olio. Andiamo, cosa aspettate, di corsa a cucinare la salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria. Pochi minuti e avrete un aperitivo da presentare ai vostri ospiti che farà un figurone.

      SEGUITECI SU TELEGRAM

      (Visited 4.038 times, 7 visits today)
      Passo 1
      Segna come completo

      Preparate le foglie di salvia, sceglietele accuratamente, senza macchie e lavatele bene, al termine lasciatele asciugare su un panno di stoffa. A questo punto in una ciotola versate della farina, un pizzico di sale, aggiungete acqua lentamente a filo mescolando fino ad ottenere una pastella densa, omogenea e priva di grumi. Lasciatela riposare in frigo 20 minuti prima di utilizzarla.

      Passo 2
      Segna come completo

      Intingendo le foglie di salvia, queste dovranno trattenere la pastella su entrambi i lati; se troppo liquida aggiungete nuovamente la farina a neve tramite un colino mescolando continuamente.

      Passo 3
      Segna come completo

      Inseritele quindi nella friggitrice ad aria preriscaldata a 170°C per pochi minuti, fino a che non avranno un aspetto ambrato e risulteranno rigide al tocco. Si consiglia di consumare le Salvia fritta in pastella con la friggitrice ad aria al momento e ben calde.

      Passo 4
      Segna come completo

      Variante

      Potete aggiungere alla farina; dello zenzero in polvere, noce moscata, paprika o qualunque altra spezia di vostro gradimento per rendere ancora più gustosa questa semplicissima preparazione.

      Passo 5
      Segna come completo
      come fare la marmellata di amarene
      Come Preparare la Marmellata di Amarene
      Come preparare la Torta all'arancia
      Torta soffice all’arancia
      • 4.038 Visualizzazioni
      • 18 min + 20 min di riposo
      • Per 4
      • Facile
      • 170°

      Condividi sul tuo social network:

      Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

      ingredienti

      Regola porzioni:
      40 Foglie di salvia
      100 g di Farina 00
      Acqua gasata q.b.
      Sale q.b.

      Aggiungi questa ricetta ai segnalibri

      You need to login or register to bookmark/favorite this content.

      come fare la marmellata di amarene
      Come Preparare la Marmellata di Amarene
      Come preparare la Torta all'arancia
      Torta soffice all’arancia

      2 Commenti Nascondi commenti

      Ciao, si, puoi inserire della carta da forno nel cestello, questo eviterà che la pastella coli nel cestello. Un consiglio, se la pastella ti risultasse troppo liquida puoi aggiungere poco alla volta della farina fino ad addensare la pastella, oppure puoi posizionare la salvia già passata nella pastella sulla carta da cucina e riporle nel freezer per 15 minuti, questo farà in modo che la pastella si rassodi evitando che coli nel cestello. Ciao!

      Aggiungi il tuo commento