Gnocchi con radicchio e scalogno

Gnocchi con radicchio e scalogno

Caratteristiche:
    Cucina regionale

      ingredienti

      Indicazioni

      Share

      Gnocchi con radicchio e scalogno.

      Gli gnocchi sono una preparazione molto diffusa nel mondo e vengono preparati con una moltitudine di ingredienti che vengono impastati solitamente in forme tondeggianti e cotti in acqua o brodo, per poi essere conditi con salse varie.

       

      (Visited 277 times, 1 visits today)
      Passo 1
      Segna come completo

      Portare ad ebollizione il latte con 80 gr di burro ed un pizzico di sale. Quando il burro è sciolto, unire la farina e mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Fatelo asciugare su fiamma bassa per circa 2 minuti e lasciatelo raffreddare. Unire la salvia tritata, un grattugiata di noce moscata e le uova. Formare dei bastoncini della larghezza di un dito e tagliateli alla lunghezza di circa 2 cm.

      Passo 2
      Segna come completo

      A parte tagliare lo scalogno a fettine e farlo soffriggere nel burro rimasto. A questo punto aggiungere il radicchio tagliato a striscioline , un pizzico di sale , mescolare bene e tenere in caldo.

      Passo 3
      Segna come completo

      Mettere a bollire una pentola d’acqua salata. Quando l’acqua è a bollore, versarci gli gnocchi ottenuti e cuocerli finchè non vengono a galla, quindi scolarli e condirli con il radicchio ed una macinata di pepe.

      precedente
      Insalata di polpo a modo mio
      Il prossimo
      Cous cous con orata e verdure
      • 277 Visualizzazioni
      • 35 min
      • Per 4
      • Facile

      Condividi sul tuo social network:

      Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

      ingredienti

      Regola porzioni:
      150 g Farina
      100 g Burro
      2,5 dl Latte
      4 Uova
      2 cespi Radicchio rosso
      1 Scalogno
      4 foglie Salvia
      q.b. Sale
      q.b. Pepe
      q.b. Noce Moscata

      Aggiungi questa ricetta ai segnalibri

      You need to login or register to bookmark/favorite this content.

      precedente
      Insalata di polpo a modo mio
      Il prossimo
      Cous cous con orata e verdure

      Aggiungi il tuo commento