Come si fa la Pastiera Napoletana

Come si fa la Pastiera Napoletana

Caratteristiche:
    Cucina regionale

      La pastiera napoletana cotta si conserva tranquillamente anche per una settimana in frigorifero sotto una campana di vetro, o in un luogo fresco e asciutto. Potete anche congelare la pastiera, un consiglio, tagliatela a fette così potrete scongelare la vostra porzione al bisogno!

      ingredienti

      • per la pasta frolla

      • per il ripieno

      Indicazioni

      Share

      La Pastiera napoletana è un dolce simbolo della tradizione napoletana in cui si intrecciano le tradizioni familiari e la pasticceria classica. Le sue origini sono collegate a un’antica favola; secondo la quale una notte le mogli dei pescatori lasciarono sulla spiaggia delle gerle con ricotta, frutta candita, grano e uova e fiori d’arancio come doni per il Mare. Questo perché lasciasse tornare i loro mariti sani e salvi sulla terraferma. Al mattino tornate in spiaggia per accogliere i loro uomini videro che durante la notte le onde avevano mescolato gli ingredienti e che nelle loro ceste c’era una torta. La Pastiera. Un racconto splendido, certo è che questo dolce accompagnava con la sua dolcezza le antiche celebrazioni per festeggiare l’arrivo della primavera. Ma come si fa la Pastiera Napoletana? Prima di tutto si prepara una base di pasta frolla che poi si riempie con una crema di grano e ricotta, aromatizzata con acqua di fiori d’arancio e spezie, con l’aggiunta dei canditi. L’abbinamento dei vini richiede qualcosa di ben strutturato, io vi consiglio il Marsala o un buon Passito di Pantelleria e se volete qualcosa di più originale provate lo Sherry.

      Pastiera napoletana

      (Visited 14 times, 1 visits today)
      Passo 1
      Segna come completo

      La cottura del grano

      Prendete del grano a chicchi, preferibilmente tenero. Lasciatelo in ammollo per 3 giorni in acqua. Ricordatevi di cambiare l’acqua al mattino e alla sera. Poi scolatelo, sciacquatelo e, quando è ben pulito, mettetelo a cuocere. Per 500 g di grano è sufficiente una pentola con 5 l d’acqua, a fiamma alta fino alla bollitura. Abbassate quindi la fiamma e continuate la cottura per circa un’ora e mezza senza mai girarlo. A cottura ultimata scolatelo. Il grano cotto può essere conservato in frigorifero per una settimana circa. Al momento di utilizzarlo, per preparare la ricetta desiderata, portate l’acqua a ebollizione, immergetevi il grano e fatelo bollire per circa 5 minuti.

      Passo 2
      Segna come completo

      La pasta frolla

      Preparate la pasta frolla mescolando tutti gli ingredienti, formate una palletta e lasciatela riposare. Qui trovate la ricetta della pasta frolla

      Passo 3
      Segna come completo

      Versate in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorza grattugiata di 1 limone; lasciate cuocere per 10 minuti mescolando spesso finché diventi crema. Frullate a parte la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli, una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio e un pizzico di cannella. Lavorate il tutto. Aggiungete una grattata di buccia di limone e i canditi tagliati a dadi. Amalgamate il tutto con il grano.

      Passo 4
      Segna come completo

      Prendete la pasta frolla e distendete l’impasto allo spessore di circa mezzo centimetro con il mattarello e rivestite la teglia precedentemente imburrata, ritagliate la parte eccedente, ristendetela e ricavatene delle strisce. Versate il composto di ricotta nella teglia, livellatelo, e decorate con strisce formando una grata che pennellerete con un tuorlo sbattuto. Infornate a 180°C per un’ora e mezzo finché la pastiera non avrà preso un colore ambrato.

      Passo 5
      Segna come completo

      Altre ricette campane

      Condividere marmellata di arance con scorzette
      precedente
      marmellata di arance con scorzette
      ali di pollo al forno con la friggitrice ad aria
      Il prossimo
      Ali di pollo al forno con la friggitrice ad aria
      • 14 Visualizzazioni
      • 3 ore e 45 min + 3 giorni di riposo
      • Per 10
      • Facile
      • 180°

      Condividi sul tuo social network:

      Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

      ingredienti

      Regola porzioni:
      per la pasta frolla
      3 Uova
      500 g di Farina
      200 g di Zucchero
      200 g di Strutto
      per il ripieno
      700 g di Ricotta di capra
      600 g di Zucchero
      400 g di Grano cotto
      80 g di Cedro candito
      80 g di Arancia candita
      50 g di Zucca candita si chiama cucuzzata
      100 g di Latte
      30 g di Strutto oppure burro
      7 Uova
      1 Vaniglia in bustina
      1 cucchiaio d' Acqua di mille fiori in alternativa acqua di arancia
      1 Limone

      Aggiungi questa ricetta ai segnalibri

      You need to login or register to bookmark/favorite this content.

      Condividere marmellata di arance con scorzette
      precedente
      marmellata di arance con scorzette
      ali di pollo al forno con la friggitrice ad aria
      Il prossimo
      Ali di pollo al forno con la friggitrice ad aria

      Aggiungi il tuo commento